Rhinostop

Cos’è Rhinostop e quando lo si usa?
Rhinostop è indicato nei raffreddori di diverso tipo. Rhinostop è uno spray nasale contenente un vasocostrittore locale che decongestiona la mucosa del naso e delle adiacenti regioni della gola. Ciò permette in caso di raffreddore di respirare di nuovo liberamente attraverso il naso.
Rhinostop agisce dopo pochi minuti dall’applicazione e la sua azione dura fino a 10 ore. L’efficacia di Rhinostop è paragonabile ad una soluzione con concentrazione doppia di principio attivo ma senza acido ialuronico. La formulazione galenica di Rhinostop con acido ialuronico previene la secchezza della mucosa nasale.

Quando non si può usare Rhinostop?
Se si è sottoposto ad un’operazione del cranio può usare Rhinostop solo se è il suo medico che glielo prescrive. Questa limitazione concerne anche gli altri preparati contenenti vasocostrittori locali destinati all’uso sulla mucosa nasale. 
Inoltre non deve usare Rhinostop se soffre di secchezza della mucosa nasale (rinite secca), di glaucoma (glaucoma ad angolo chiuso) o di ipersensibilità ad una o più sostanze contenute in Rhinostop.

Quando l’impiego di Rhinostop richiede prudenza?
Come altri preparati contro il raffreddore in pazienti particolarmente sensibili l’impiego di Rhinostop può causare insonnia, disturbi della vista o vertigini come segni di un’aumentata sensibilità. Si rivolga al suo medico in caso di forti disturbi, se il raffreddore persiste o peggiora o se dovessero comparire altri effetti indesiderati. 
L'impiego di Rhinostop richiede prudenza se soffre d'ipertensione, di disturbi cardio-circolatori, di ipersecrezione di ormoni tiroidei (ipertiroidismo) o se è affetto da diabete (diabete mellito). 
Rhinostop non deve essere impiegato per più di una settimana senza controllo medico, poiché un trattamento a lungo termine può causare un congestionamento della mucosa nasale dovuto al farmaco (rinite medicamentosa), i cui sintomi sono molto simili al raffreddore. 
Informi il medico, il farmacista o il droghiere se 
- soffre di altre malattie, 
- soffre di allergie o
- prende altri medicamenti (anche di propria iniziativa!).

Si può impiegare Rhinostop durante la gravidanza o l’allattamento?
Per precauzione dovrebbe rinunciare, nella misura del possibile, ad assumere medicamenti durante la gravidanza e l’allattamento o chiedere consiglio al proprio medico, farmacista o droghiere. Per prudenza Rhinostop non deve essere impiegato durante la gravidanza a causa della sua azione vasocostrittrice. Durante l’allattamento Rhinostop può essere impiegato solo su controllo medico. 

Come usare Rhinostop?
Salvo diversa prescrizione del medico la posologia consigliata è la seguente:
- Adulti e bambini a partire dai 12 anni: 2 spruzzi di Rhinostop 50 in ciascuna narice, 3 volte al giorno. 
Bambini dai 6 ai 12 anni: 1 spruzzo di Rhinostop 50 in ciascuna narice, 3 volte al giorno.
Bambini dai 3 ai 6 anni: 1 spruzzo di Rhinostop 25 in ciascuna narice, 2 volte al giorno.
Neonati e bambini fino a 3 anni: 1 spruzzo di Rhinostop 25 in ciascuna narice, 1-2 volte al giorno.
La durata del trattamento è limitata ad una settimana (v. "Quando l’impiego di Rhinostop richiede prudenza?").

Impiego dello spray dosatore (senza gas propellente):
Togliere il coperchio di protezione. Al primo impiego occorre azionare l’erogatore più volte a vuoto fintanto che non fuoriesce uno spruzzo omogeneo. Introdurre l’imbuto nella narice e spingere una sola volta con forza sull’erogatore. Lo spray è ora pronto all’uso per le applicazioni successive. 
Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal medico. Se ritiene che l’azione del farmaco sia troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico, al farmacista o al droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Rhinostop?
Con l’applicazione di Rhinostop possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali: occasionalmente bruciori nel naso e nella gola, irritazione locale, prurito leggero, nausea, mal di testa e secchezza della mucosa nasale. Molto raramente si sono osservate delle reazioni allergiche. 
Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico, farmacista o droghiere.

Di che altro bisogna tenere conto?
Rhinostop deve essere conservato a temperatura ambiente (15-25°C) e fuori dalla portata dei bambini.
Il farmaco non può essere impiegato al di là della data indicata con «EXP» sulla confezione. 
Se possiede dei farmaci scaduti, voglia renderli al suo farmacista, il quale provvederà ad eliminarli. 
Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di documentazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Rhinostop?
1 ml di soluzione contiene:
Principio attivo: 0.5 mg xilometazolina cloridrato. 
Rhinostop 50: spray dosatore con 50 µg di xilometazolina cloridrato pro spruzzo
Rhinostop 25: spray dosatore con 25 µg di xilometazolina cloridrato pro spruzzo
Eccipienti
Rhinostop 25/50: Acido ialuronico (sale sodico), metilparabene (sale sodico) (E 219), propilparabene (sale sodico) (E 217), deidroacetato sodico e altri eccipienti per formare una soluzione isotonica adatta all’impiego sulla mucosa nasale.

55'332 Swissmedic

Dov’è ottenibile Rhinostop? Quali confezioni sono disponibili?
Rhinostop 50: in farmacia o drogheria, senza ricetta medica.
Rhinostop 25: in farmacia, senza ricetta medica.
Spray dosatore da 0.05%: 10 ml. 

Titolare dell’autorizzazione
IBSA Institut Biochimique SA, 6903 Lugano

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel marzo 2004 dall’autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).