Solmucalm Tosse grassa

Che cos‘è Solmucalm tosse grassa e quando lo si usa?

Solmucalm tosse grassa è uno sciroppo contro la tosse contenente due principi attivi: la N-acetilcisteina, un agente mucolitico che fluidifica le secrezioni bronchiali dense e viscose difficili da espettorare, rendendo così possibile la loro eliminazione, e la clorfenamina che ha un effetto sedativo ed un effetto anti-allergico moderato.

Solmucalm tosse grassa sciroppo per bambini/adulti è quindi indicato per trattare la tosse grassa.

Di che cosa occorre inoltre tenere conto durante il trattamento?

Un consumo abbondante di bevande rinforza l’effetto dello sciroppo Solmucalm tosse grassa. Dal momento che il tabagismo contribuisce ad un accumulo eccessivo di secrezioni bronchiali, potete sostenere l’azione di questo sciroppo rinunciando a fumare.

Solmucalm tosse grassa non contiene zucchero, ma Lycasin 80/55, un edulcorante non diabetogeno e non cariogeno che è adatto anche ai diabetici.

Occorre tenere conto del fatto che il contenuto calorico di 5 ml di sciroppo per bambini corrisponde a 10 kcal (42 kJ) e che 10 ml di sciroppo per adulti corrispondono a 20 kcal (84 kJ).

Quando non si può usare Solmucalm tosse grassa?

Non si può usare Solmucalm tosse grassa in caso d’ipersensibilità ad uno dei suoi componenti, né se si soffre di ulcera, di glaucoma (aumento della pressione intraoculare), di ritenzione urinaria, in caso di attacco acuto d’asma, all’apparire di reazioni di ipersensibilità (vedere «Quali effetti collaterali può avere Solmucalm tosse grassa?») o in caso di trattamento simultaneo o fino a 2 settimane dopo con certi medicamenti contro la depressione (chiamati inibitori della MAO).

Il vostro medico sa cosa bisogna fare in queste situazioni.

Inoltre non si deve utilizzare Solmucalm né durante la gravidanza né durante l’allattamento (vedi «Si può somministrare Solmucalm durante la gravidanza o l’allatamento?»).

Siccome non si dispone di dati riguardanti bambini piccoli, l’impiego di Solmucalm tosse grassa per bambini al di sotto 3 anni non è indicato.

In caso d’ipertensione grave, di malattia cardio-circolatoria o di epilessia, è consigliabile il parere del medico prima di iniziare un trattamento con Solmucalm tosse grassa.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Solmucalm tosse grassa?

Per precauzione, dovreste informare il vostro medico se esiste per voi un rischio di emorragia gastro-intestinale (ulcera latente, varici dell’esofago), dal momento che Solmucalm tosse grassa può provocare vomito. E’ importante anche informarlo se soffrite di asma bronchiale, di ipertensione, di altre malattie delle vie respiratorie, del cuore, dei vasi sanguigni o della tiroide.

Non dovreste prendere insieme a Solmucalm tosse grassa delle preparazioni calmanti la tosse, poiché questi prodotti, frenando troppo fortemente il riflesso della tosse, possono determinare un ingombro dei bronchi da parte delle secrezioni fluidificate da Solmucalm tosse grassa e, quindi, provocare uno spasmo delle vie respiratorie e aumentare il rischio di un’infezione delle vie respiratorie.

Data la sensibilità individuale alla clorfenamina, è necessario fare attenzione alla comparsa di sonnolenza, specialmente se si deve condurre un veicolo o lavorare con macchine. L’effetto sedativo è rafforzato con l’assunzione d’alcool. Per questo motivo, bisogna evitare di assumere ogni tipo di bevanda alcolica durante il trattamento con questo farmaco.

Inoltre bisogna evitare la somministrazione contemporanea di Solmucalm tosse grassa con alcuni antibiotici o per lo meno rispettare un intervallo di almeno 2 ore tra la somministrazione dell’antibiotico e quella di Solmucalm tosse grassa.

Il vostro medico o farmacista vi informerà in merito e sulle precauzioni da rispettare.

A causa del possibile aumento della pressione arteriosa, non si deve assumere Solmucalm tosse grassa in combinazione al trattamento con la fenitoina (antiepilettico).

La combinazione con i seguenti medicamenti è pure da evitare:

- tutti i medicamenti contenenti sedativi del sistema nervoso centrale (p.es. gli antitussivi alla codeina o gli analgesici contenenti della morfina o dei derivati morfinici, gli ipnotici per dormire, gli antiipertensivi alla clonidina ecc.) a causa del possibile potenziamento dell’effetto sedativo della clorfenamina;

- tutti i preparati contenenti atropina o sostanze atropiniche (p.es. alcuni antidepressivi, alcuni medicamenti contro il Parkinson e alcuni spasmolitici).

Informi il suo medico o farmacista se soffre di altre malattie, se è allergico o se prende altri medicamenti (anche di propria iniziativa!).

Si può somministrare Solmucalm tosse grassa durante la gravidanza o l’allattamento?

Se pensate di restare incinta, se lo siete già o se allattate il vostro bambino, dovreste rinunciare, per precauzione, alla presa di medicamenti.

Si sa che Solmucalm tosse grassa può pregiudicare la salute del bambino che sta per nascere quando è somministrato durante l’ultimo trimestre della gravidanza. Per questo motivo non dovete prendere Solmucalm tosse grassa durante la gravidanza.

Solmucalm tosse grassa non deve neppure essere assunto durante l’allattamento. Se tuttavia dovete assolutamente prenderlo dietro prescrizione medica, dovete smettere di allattare.

Come usare Solmucalm tosse grassa?

Salvo altra prescrizione del medico, sono raccomandate le dosi seguenti:

Bambini da 3 a 6 anni: 5 ml di sciroppo per bambini 3 volte al giorno.

Bambini da 6 a 12 anni: 5 ml di sciroppo per bambini 3 volte al giorno; in caso di risposta insufficiente, la dose può essere aumentata a 10 ml 3 volte al giorno.

Adulti e adolescenti di più di 12 anni: 10 ml di sciroppo per adulti 3 volte al giorno.

Al fine di assicurare una buona tollerabilità del prodotto, è importante rispettare queste raccomandazioni, perché un sovradosaggio, vale a dire la somministrazione di dosi eccessive, può provocare degli effetti secondari. I bambini più piccoli reagiscono in maniera particolarmente sensibile a un sovradosaggio.

Preparazione dello sciroppo: strappare la linguetta e premere con forza sul tappo con il palmo della mano. Con questa operazione la polvere contenuta nel tappo cade nel flacone. Agitare energicamente fino ad ottenere una soluzione limpida. Per la presa del medicamento, svitare il tappo e travasare la quantità richiesta di sciroppo fino al segno corrispondente nell’interno del misurino. Dopo ogni presa riavvitare accuratamente il tappo.

Si consiglia di non prendere nessun altro medicamento contemporaneamente a Solmucalm tosse grassa.

Il leggero odore di zolfo che si avverte all’apertura del flacone è una caratteristica propria della sostanza medicamentosa; essa non indica un’alterazione del prodotto e non esercita alcuna influenza sull’efficacia di quest’ultimo.

In caso di persistenza dei sintomi al di là dei 7 giorni di terapia, è opportuno consultare il medico.

Si attenga alla posologia indicata nel prospetto o prescritta dal medico. Se ritiene che il farmaco agisca troppo poco o troppo, ne parli al medico o al farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Solmucalm tosse grassa?

Solmucalm tosse grassa può causare i seguenti effetti collaterali:

frequentemente sonnolenza e diminuzione della capacità di reazione (vedere «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Solmucalm tosse grassa?»);

occasionalmente possono manifestarsi dolori di stomaco, con nausea, vomito o diarrea; inoltre sensazioni di bocca o gola secca, costipazione, difficoltà urinarie, disturbi visivi (difficoltà di accomodazione), aumento della pressione intraoculare, irrequietezza (particolarmente nei bambini), nervosità ed insonnia;

raramente: mal di testa, febbre o ronzii nell’orecchio.

In soggetti particolarmente sensibili possono manifestarsi reazioni allergiche (eruzioni cutanee, prurito, accelerazione del polso, difficoltà respiratorie o anche perdita della coscienza).

In questi casi sospendere la presa del medicamento e consultare immediatamente il medico.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

La soluzione contenuta nel flacone intatto di Solmucalm tosse grassa contiene il principio attivo clorfenamina che, in caso di ingestione accidentale, può provocare degli effetti secondari gravi, anche intossicazioni, soprattutto nei bambini piccoli. E’ dunque imperativo conservare questo medicamento fuori dalla portata dei bambini.

Conservare a temperatura ambiente (15–25 °C).

Il medicamento non può essere utilizzato al di là della data impressa sull’imballaggio con la menzione «EXP». Una volta ricostituito, Solmucalm tosse grassa si conserva per 2 settimane a temperatura ambiente.

Se possiede dei medicamenti scaduti, li riconsegni in farmacia. Il medico o il farmacista, che sono in possesso di una documentazione specializzata e dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Solmucalm tosse grassa?

10 ml di sciroppo per adulti (aroma albicocca/tropical) contengono:

principi attivi: 200 mg di N-acetilcisteina e 4 mg di clorfenamina maleato;

eccipienti: aromi, conservanti: sorbato di potassio (E202), benzoato di sodio (E211).

5 ml di sciroppo per bambini (aroma fragola/lampone) contengono:

principi attivi: 100 mg di N-acetilcisteina e 2 mg di clorfenamina maleato.

eccipienti: aromi: vanillina ed altri, conservanti: sorbato di potassio (E 202), benzoato di sodio (E 211).

Nota: la N-acetilcisteina è contenuta nel tappo, la clorfenamina maleato nella soluzione contenuta nel flacone.

Numero di omologazione

57'854 (Swissmedic)

Dov’è ottenibile Solmucalm tosse grassa?

Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia senza ricetta medica.

sciroppo per adulti: flacone da 180 ml

sciroppo per bambini: flacone da 90 ml

Titolare dell’omologazione

IBSA Institut Biochimique SA, CH 6903 Lugano

Questo foglietto illustrativo è stato controllato per l’ultima volta nel maggio 2008 dall’autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).