Solmucol Aerosol

Che cos’è Solmucol aerosol e quando lo si usa?

Il principio attivo di Solmucol aerosol è l’acetilcisteina. Questo principio attivo fluidifica e scoglie il muco denso ed aderente nelle vie respiratorie e favorisce l’espettorazione. In questo modo la respirazione viene facilitata.

Per questo motivo Solmucol aerosol è indicato nel trattamento delle malattie respiratorie con eccessiva produzione di secrezioni dense e viscose, quali per esempio tutte le forme di bronchite, laringite e sinusite.

Solmucol aerosol può anche essere impiegato come trattamento d’appoggio in caso di mucoviscidosi (o fibrosi cistica), una malattia ereditaria che si manifesta con un’aumentata produzione di muco particolarmente denso e viscoso nelle vie respiratorie e digestive.

Si può utilizzare Solmucol aerosol solo su prescrizione medica.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

L’azione di Solmucol aerosol può essere potenziata da un’assunzione abbondante di liquidi.

Il fumo causa una sovrapproduzione di muco nei bronchi. Rinunciando a fumare può contribuire all’efficacia di Solmucol aerosol.

Quando non si può usare Solmucol aerosol ?

Solmucol aerosol non deve essere utilizzato in caso di ipersensibilità (allergia) al principio attivo acetilcisteina, al mentolo o ad un altro eccipiente contenuto nel medicamento (vedi «Cosa contiene Solmucol aerosol?»).

Inoltre se è asmatico (o se il bambino da curare è asmatico), se soffre di una patologia delle vie respiratorie con ipersensibilità bronchiale, se soffre d’ulcera dello stomaco o dell’intestino o se allatta, non deve utilizzare Solmucol aerosol.

A causa del suo contenuto in mentolo, Solmucol aerosol non deve essere inalato da bambini al di sotto dei 2 anni.

Solmucol aerosol non deve essere somministrato in concomitanza a medicamenti sedativi della tosse, poiché questi sopprimono il riflesso naturale della tosse in modo tale che il muco fluidificato da Solmucol aerosol non può più essere espulso; ciò può causare un congestionamento del muco con il rischio di un’infezione delle vie respiratorie e di spasmi bronchiali.

Quando è richiesta prudenza nell’uso di Solmucol aerosol?

Se durante una precedente assunzione di un preparato a base di acetilcisteina (principio attivo di Solmucol aerosol) o contenente del mentolo ha riscontrato delle reazioni allergiche a livello dei bronchi, come crampi (broncospasmi) e difficoltà respiratorie, o generalizzate (come p.es. prurito o eruzioni cutanee), informi assolutamente il suo medico, in modo che egli possa escludere eventuali predisposizioni ad allergie prima di prescrivere questo farmaco a lei o al suo bambino. Se queste reazioni dovessero insorgere durante il trattamento, occorre immediatamente interrompere l’inalazione di Solmucol aerosol e consultare un medico.

Se necessario, il suo medico può somministrarle o prescriverle un broncodilatatore, cioè un farmaco che impedisce il ristringimento del lume dei bronchi.

L’assunzione concomitante di altri farmaci può influenzare reciprocamente l’effetto. Infatti, l’efficacia di alcuni preparati contro i disturbi circolatori alle coronarie (ad es. la nitroglicerina nell’angina pectoris) può essere potenziata e la somministrazione contemporanea di antitussivi può pregiudicare l’effetto di Solmucol aerosol (v. «Quando non si può usare Solmucol aerosol?»). Inoltre certi antibiotici non dovrebbero essere presi contemporaneamente a Solmucol aerosol, ma soltanto dopo un intervallo di almeno 2 ore. Il suo medico o farmacista le indicheranno per quali antibiotici è necessaria questa precauzione.

Informi il suo medico o il suo farmacista se

- soffre di altre malattie,

- è allergico o

- prende altri medicamenti (anche di propria iniziativa!).

Solmucol fiale: bisogna evitare qualsiasi contatto con occhi, ferite aperte o lesioni della pelle.

Si può usare Solmucol aerosol durante la gravidanza o l’allattamento?

In base alle esperienze fatte finora, non sono noti rischi per il bambino se il medicamento è usato correttamente. Tuttavia non sono mai state eseguite indagini scientifiche sistematiche.

Per prudenza dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere medicamenti durante la gravidanze e il periodo d’allattamento o chiedere consiglio al proprio medico o farmacista.

Come usare Solmucol aerosol?

Solmucol aerosol è da utilizzare solo per inalazioni.

Salvo diversa prescrizione del medico, si consiglia:

Adulti:1 fiala, 1-2 volte al giorno.

Bambini a partire dai 2 anni o dall’età in cui può essere richiesta una collaborazione attiva: 

½ fiala, 1-2 volte al giorno.

Prima dell’impiego, il suo medico la informerà adeguatamente sulle modalità d’utilizzo alfine di garantire la migliore efficacia possibile del farmaco.

Si consiglia di usare apparecchi per inalazioni in vetro o plastica. In caso si usino apparecchi con pezzi di metallo o gomma, bisogna lavarli con acqua immediatamente dopo l’uso.

Se l’eccessiva secrezione di muco e la tosse che ne risulta non diminuiscono dopo 7-10 giorni di trattamento, è il caso di consultare suo medico per meglio definire la causa del disturbo e per poter escludere una complicanza più seria delle vie respiratorie.

Solmucol aerosol può interferire chimicamente con diverse sostanze se queste sono mischiate nella soluzione di inalazione. Eviti dunque di assumere contemporaneamente altri farmaci con Solmucol aerosol, a meno che non espressamente prescritti dal medico (come p.es. in caso di certi broncodilatatori, vedi « Quando è richiesta prudenza nell’uso di Solmucol aerosol?»).

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l’azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Solmucol aerosol?

In pazienti particolarmente sensibili, le inalazioni possono dar luogo raramente a delle difficoltà respiratorie con sensazione di soffocamento. Si può ovviare a tale inconveniente utilizzando contemporaneamente, su prescrizione medica, dei broncodilatatori.

Raramente la terapia inalatoria può causare un’infiammazione della mucosa della bocca, nausea, vomito, sonnolenza, secrezione eccessiva di muco dal naso, febbre.

In persone predisposte possono comparire reazioni allergiche della pelle (prurito, eruzioni cutanee) o degli organi respiratori (difficoltà respiraratorie, broncospasmi, vedi «Quando è richiesta prudenza nell’uso di Solmucol aerosol?»).

In tale caso deve subito interrompere il trattamento con Solmucol aerosol e consultare il suo medico.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tenere conto?

Solmucol aerosol deve essere conservato a temperatura ambiente (15–25 °C), al riparo dalla luce, in luogo asciuto e fuori dalla portata dei bambini.

Si può usare Solmucol aerosol solo fino alla data indicata con «EXP» sulla confezione.

Una volta aperta, la fiala si conserva per un massimo di 24 ore.

Il leggero odore di zolfo che si avverte all’apertura della fiala svanisce rapidamente e non esercita nessuna influenza sull’efficacia del medicamento.

Se possiede dei farmaci scaduti, voglia renderli al suo farmacista, che s’incaricherà di eliminarli.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di una documentazione specializzata e dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Solmucol aerosol?

1 fiala contiene:

Principio attivo: 300 mg d’acetilcisteina.

Eccipienti: edetato disodico, mentolo, aroma, eccipienti per una soluzione di 3 ml.

Numero dell’omologazione

49'981 (Swissmedic)

Dov’è ottenibile Solmucol aerosol?

Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia su ricetta medica.

Confezioni da 5 fiale.

Titolare dell’omologazione

IBSA Institut Biochimique SA, CH-6903 Lugano

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta in giugno 2009 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).