Tirosint

Che cos’è Tirosint e quando lo si usa?
Tirosint contiene l’ormone tiroideo levotiroxina ottenuto per sintesi, perfettamente identico a quello naturale prodotto dalla tiroide.
Tirosint si usa soprattutto nei casi seguenti:

  • In diverse forme di ipotiroidismo per integrare l’ormone mancante. 
  • In caso di ipertiroidismo Tirosint può essere assunto assieme ad un medicamento inibitore dell’attività della tiroide per ottenere una situazione metabolica più stabile. 
  • Per combattere una ripresa della crescita del tumore e per integrare gli ormoni tiroidei mancanti soprattutto dopo l’asportazione chirurgica di tumori maligni della tiroide. 
  • Per verificare la funzionalità tiroidea. 
  • Per prevenire la riformazione del gozzo dopo un’operazione del gozzo o per curare un gozzo benigno. 
  • Per eliminare i sintomi morbosi che si manifestano frequentemente in caso di ipotiroidismo, come scarsità di stimoli, diminuzione dell’efficienza, stanchezza, intolleranza al freddo, modificazioni della cute e dei capelli o stipsi.

Un trattamento efficace presuppone un’assunzione regolare del preparato.
Su prescrizione medica.

Quando non si può assumere Tirosint?
Tirosint non si può utilizzare:

  • In caso di iperfunzione della tiroide. Eccezione: terapia di sostegno durante l’assunzione di un farmaco inibente l’attività della tiroide (dopo aver normalizzato la situazione metabolica). 
  • In caso di ipersensibilità nota al principio attivo o ad uno degli eccipienti di Tirosint. 
  • In presenza di un infarto cardiaco recente, di angina pectoris grave, di insufficienza cardiaca con aumento della frequenza cardiaca e di disfunzioni non trattate della corteccia surrenale.

Non è provato che gli ormoni tiroidei, in caso di soprappeso di pazienti con funzionalità tiroidea normale, provochino una diminuzione del peso. Per questo motivo, e dato che dosi elevate possono causare effetti collaterali molto gravi, Tirosint non è indicato per la terapia dell’obesità e non può quindi essere utilizzato a tale scopo.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Tirosint?
Informi immediatamente il suo medico se soffre di una cardiopatia, di diabete, oppure in caso di ipertensione arteriosa, affinché possa adeguare opportunamente la terapia.
In casi di ipopituitarismo o di insufficienza surrenale causa altri motivi, il medico le prescriverà presumibilmente una terapia aggiuntiva con ormoni della corteccia surrenale.

I seguenti medicamenti possono modificare l’effetto della levotiroxina
Ipolipidemizzanti come la colestiramina e il colestipolo: l’assunzione concomitante di colestiramina o colestipolo contro un tasso eccessivo di colesterolo (ipolipidemizzanti) riduce l’assorbimento degli ormoni tiroidei dall’intestino nel sangue. Tirosint va perciò assunto 4-5 ore prima della dose di colestiramina, rispettivamente di colestipolo.
I preparati di ferro e i farmaci contenenti alluminio e altri medicinali usati contro l’iperacidità gastrica e il bruciore di stomaco (antiacidi o sucralfato) possono ostacolare l’assorbimento di Tirosint dall’intestino e vanno pertanto assunti dopo il Tirosint, a distanza di almeno 2 ore.
L’assunzione concomitante di contraccettivi orali ("pillola") può aumentare il fabbisogno di Tirosint. Se prende per la prima volta un anticoncezionale o cambia medicamento, si dovrà all’occorrenza adattare la posologia di Tirosint.
I medicinali contro gli attacchi epilettici (carbamazepina, fenitoina, fenobarbitale) e l’antibiotico rifamcipina che accelerano il catabolismo di Tirosint nel fegato possono accorciare o ridurre l’efficacia di Tirosint.
I farmaci come l’amiodarone contro i disturbi del ritmo cardiaco o il betabloccante propanololo possono ritardare il catabolismo di Tirosint nel fegato e quindi prolungarne l’efficacia.
I preparati a base di litio per il trattamento di malattie psichiche e i medicinali contenenti iodio inibiscono la secrezione di ormoni tiroidei dalla tiroide. In caso di assunzione contemporanea con il Tirosint, occorre osservare attentamente l’effetto sul trattamento con il Tirosint.

La levotiroxina può modificare l’effetto dei seguenti medicinali
Medicamenti che abbassano il tasso dello zucchero nel sangue (antidiabetici): Tirosint
può ridurre l’effetto ipoglicemizzante di questi farmaci. Perciò, in presenza di diabete mellito, la concentrazione plasmatica di glucosio (glicemia) va controllata regolarmente, specie all’inizio della terapia con Tirosint. In caso di variazione della posologia di Tirosint, informi il medico, affinché possa adeguare opportunamente la dose del medicamento ipoglicemizzante.
Farmaci per diminuire la coagulabilità del sangue (anticoagulanti): se assume questo tipo di medicamenti, all’inizio della terapia con Tirosint sono necessari controlli regolari della coagulazione del sangue. All’occorrenza il medico prescriverà una riduzione della dose dell’anticoagulante, perché Tirosint può potenziarne l’effetto. L’assunzione concomitante di Tirosint può potenziare l’effetto di medicamenti che migliorano l’efficienza del muscolo cardiaco (cardioglucosidi). Perciò, in queste associazioni la dose del farmaco per il cuore dev’essere riesaminata.
Tirosint può accelerare l’inizio dell’effetto di preparati contro la depressione (antidepressivi triciclici) e potenziare l’effetto di medicamenti che stimolano la circolazione.
Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui
- soffre di altre malattie,
- soffre di allergie o
- assume o applica (uso esterno) altri medicamenti (anche se acquistati di propria iniziativa!).

Si può somministrare il Tirosint durante la gravidanza o l’allattamento?
Durante la gravidanza e l’allattamento non si dovrebbe interrompere l’assunzione di Tirosint. Spetta però al medico decidere se e con quale posologia lei può prendere Tirosint durante la gravidanza o l’allattamento.

Come usare Tirosint?
La dose giornaliera necessaria varia da una persona all’altra ed è stabilita dal medico in base all’esame clinico ed alle analisi diagnostiche di laboratorio. Per poter applicare un’ottima terapia individuale sono disponibili capsule molli a differenti dosaggi, con un contenuto variabile da 13 µg a 200 µg del principio attivo. La dose iniziale abituale per adulti è di 25-50 µg al giorno e, ad intervalli di 2-4 settimane, è aumentata ogni volta di 13-50 µg al giorno, fino a raggiungere con 100-200 µg al giorno la normalizzazione del metabolismo.
La funzione tiroidea dovrebbe essere controllata regolarmente dal medico, così come in caso di passaggio da un altro medicamento a base di levotiroxina.
Nei pazienti più anziani e nei pazienti cardiopatici con grave ipofunzione della tiroide o altri disturbi del metabolismo, la dose iniziale è più bassa.
Nei bambini la posologia è stabilita in funzione del peso corporeo. A dipendenza della patologia, la dose può essere anche più elevata.
Tirosint non è indicato nei neonati al di sotto di 1 anno.
Si attenga rigorosamente alla posologia prescritta dal medico.
Un trattamento efficace presuppone un’assunzione regolare del preparato e un dosaggio quotidiano ottimizzato in funzione delle esigenze individuali dei pazienti. Se i sintomi persistono nonostante l’assunzione del medicamento durante più settimane, occorre consultare il medico che deciderà in merito ad un eventuale aumento del dosaggio.
In caso di interruzione o sospensione anticipata del trattamento, possono ricomparire sintomi il cui tipo dipende dalla malattia di base.
Se dimentica di assumere Tirosint un giorno, il giorno seguente prenda soltanto la sua dose normale.

Modalità di assunzione corretta
L’intera dose giornaliera va assunta al mattino a digiuno, almeno mezz’ora prima di colazione, con un po’ di liquido e senza masticare le capsule.

Durata della terapia
Generalmente, in caso di ipotiroidismo e di operazione alla tiroide per un tumore maligno della tiroide, la terapia con Tirosint dura tutta la vita, in caso di gozzo benigno e per prevenirne la ricrescita, da alcuni mesi o anni fino a tutta la vita.
In caso di terapia di sostegno per curare un’iperfunzione della tiroide, secondo la durata del trattamento con il farmaco inibente.
Test di funzionalità tiroidea: somministrazione per 14-28 giorni, fino all’esecuzione della scintigrafia.
Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l’azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere il Tirosint?
In conseguenza dell’effetto stimolante di Tirosint sul metabolismo, possono manifestarsi occasionalmente, soprattutto in caso di dosaggio eccessivo o aumentato troppo rapidamente, i seguenti effetti collaterali:
agitazione, battiti cardiaci troppo rapidi (tachicardia), disturbi del ritmo cardiaco, dolori al torace (angina pectoris), aumentata sudorazione, diarrea, diminuzione del peso, tremore, mal di testa, insonnia.
In questi casi informi il suo medico, il quale adatterà la terapia se il caso.
Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?
Tirosint dev’essere conservato nella confezione originale, a temperatura ambiente (15–25 °C), al riparo dalla luce e al di fuori della portata dei bambini.
Il medicamento non dev’essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.
Il medico o il farmacista, che sono in possesso di documentazione professionale, possono darle ulteriori informazioni.

Che cosa contiene Tirosint?

  • 1 capsula di Tirosint 13 µg contiene come principio attivo 13 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 25 µg contiene come principio attivo 25 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 50 µg contiene come principio attivo 50 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 75 µg contiene come principio attivo 75 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 88 µg contiene come principio attivo 88 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 100 µg contiene come principio attivo 100 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 112 µg contiene come principio attivo 112 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 125 µg contiene come principio attivo 125 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 137 µg contiene come principio attivo 137 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 150 µg contiene come principio attivo 150 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 175 µg contiene come principio attivo 175 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti. 
  • 1 capsula di Tirosint 200 µg contiene come principio attivo 200 μg di levotiroxina sodica, nonché degli eccipienti.

Numero dell’omologazione
57'455 (Swissmedic)

Dov’è ottenibile Tirosint? Quali confezioni sono disponibili?
In farmacia, dietro presentazione della prescrizione medica.

  • Tirosint 13 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 25 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 50 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 75 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 88 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 100 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 112 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 125 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 137 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 150 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 175 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister). 
  • Tirosint 200 µg: confezioni da 50 e 100 capsule molli (blister).

Titolare dell’omologazione
IBSA Institut Biochimique SA, CH-6903 Lugano
Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel novembre 2010 dall’autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).